Settori di applicazione

Allo sforzo per l’ingegnerizzazione degli algoritmi di riconoscimento si affianca un lavoro di sviluppo e calibrazione degli strumenti di acquisizione delle immagini. Una procedura standardizzata di raccolta dei dati – es. tipologia di sensore, distanza, luce, etc. – genera un archivio di immagini omogenee e questo aumenta, evidentemente, la capacità del software di riconoscere e selezionarne il contenuto.

Ancora, la similitudine fra casi clinici costituisce relazione complessa in un dominio multivariato e si manifesta spesso fuori dal campo del “visibile”. Si affiancherà pertanto lo sviluppo di algoritmi per la gestione di immagini acquisite con tecnologie multispettrali.

I settori di prossima implementazione del motore di ricerca comprendono i seguenti:

  • Dermatologia. Immagini di lesioni della pelle acquisite al microscopio
  • Oftalmologia. Fluoroangiografia della retina.
  • Cardiologia. Archivi di Immagini e/o filmati da coronarografia.
  • Metabolomica. Sequenze temporali di esami NMR acquisite secondo protocolli definiti.
  • Ogni altro settore della diagnostica per immagini, o comunque per segnali digitali (NMR, Filmati, Radiografie, Endoscopie, TAC, Ecografie, ecc.) che possa essere supportata dalle informazioni ottenute da vastissime casistiche contenute nei grandi archivi medicali.